Tecniche di rilassamento Parma Ilaria Civa Delfonte

Training-autogeno La ginnastica e l’alimentazione non sono gli unici mezzi in grado di regalarci un corpo bello e armonioso. Anche il relax ha una notevole importanza poiché ci aiuta a ritemprare mente e spirito. Non è facile rilassarsi in mezzo alle molte tensioni che la vita ci propone. Spesso non si riesce a trovare il tempo o l’ambiente giusto per farlo, mentre altre volte non si conoscono le giuste tecniche di rilassamento.

Il momento ideale per rilassarsi è la sera, un attimo prima di coricarsi. Tuttavia dopo aver imparato ad ascoltare il proprio corpo abbandonarsi diventa più facile e lo si può fare in qualsiasi momento, per ritrovare energie al lavoro o per calmarsi dopo un lungo litigio

Tecniche di rilassamento Parma: la nascita

Nel cervello vi è un’intensa attività elettrica. Fu il dottor Hans Berger che per primo, nel 1929, ne descrisse i quattro tipi di ritmi o onde, dette elettroencefalografiche, caratterizzate da diverse frequenze (o cicli al secondo): Ritmo Beta (frequenza superiore a 14 hertz). E’ lo stato di veglia attiva, caratterizzata da tensione mentale e muscolare, che prevale quando siamo impegnati, vigili, con l’attenzione quasi tutta rivolta all’esterno o al rimurginio (dialogo interno) intenso. E’ il ritmo del massimo dispendio di energie nervose e fisiche, in cui domina il sistema nervoso ortosimpatico. Coincide anche con la fase di sonno paradosso ovvero di quando si sogna (fase REM). E’ il ritmo dello stress acuto ed è a esso direttamente proporzionale. Gli ormoni dello stress portano il cervello alla massima attività e, a lungo andare, al massimo logoramento da eccesso di superlavoro. Gli iperattivi passano gran parte del loro tempo in questo ritmo.

Una delle tecniche di rilassamento Parma: il training autogeno

Il training autogeno consiste in una serie di tecniche mirate al rilassamento della psiche e del corpo: attraverso un percorso volto all’aumento dell’autoconsapevolezza psico-fisica, ognuno può apprendere le tecniche più indicate per migliorare il proprio benessere. L’obiettivo è di rilassare le tensioni muscolari lavorando sulla mente e, viceversa, sciogliere le tensioni psicologiche partendo dal lavoro sul corpo.

Nato negli anni ’20, il metodo del training autogeno trae il suo fondamento dalle teorie e dalle tecniche di meditazione legate alle tradizioni orientali che hanno come presupposto l’idea di una precisa corrispondenza tra il corpo fisico e quello psichico e di una continua influenza l’uno sull’altro. La Psicomotricista Parma Ilaria Civa Delfonte è esperta in tecniche psico-corporee, propone percorsi di gruppo o individuali volti all’apprendimento delle tecniche del training autogeno, a Parma in piazzale Badalocchio.

 

Percorsi personalizzati per ridurre lo stress

Lo scopo del training autogeno è di definire quali esercizi di rilassamento psico-fisico autoindotto sono più indicati per ciascun soggetto, sulla  base dei metodi sviluppati nel corso del Novecento da professionisti e ricercatori. Attraverso una serie di incontri individuali o di gruppo, è possibile sperimentare ed apprendere le tecniche di rilassamento di Jean Bergès, indicate specialmente nel trattamento della dislessia e disgrafia, il metodo Jacobson, un rilassamento muscolare progressivo, il metodo Soubiran, in cui il corpo viene preso in esame fin da subito nella sua totalità, la tecnica di Feldenkrais, in grado rivelare e migliorare i comportamenti posturali abituali, e il metodo dell’eutonia, volto ad aumentare la fluidità e l’armonia della postura e del movimento. La Psicomotricista Ilaria Civa Delfonte segue ogni soggetto con molta attenzione, aiutandolo ad individuare quali esercizi abbiano migliore efficacia e quali siano le tecniche di rilassamento più indicate, da svolgere anche autonomamente per diminuire il carico di stress e favorire l’equilibrio tra mente e corpo, per ricaricare le energie e migliorare l’autostima.